Tutte possiamo diventare MISS!

È proprio così e voglio raccontarvi la mia esperienza. Qualche mese fa sono stata contattata da alcuni amici per partecipare ad una sfilata. Ho accettato subito, anche se non immaginavo che potesse essere un concorso così importante.
Si trattava infatti del concorso MISS SPECIAL D’ITALIA con tema centrale “Quando la disabilità non è diversità”.

Così il 3 Ottobre 2020 ad Andria, ho partecipato alla manifestazione indossando due abiti fatti su misura per me dalla mia cara amica sarta Luisa Buttazzo, della Sartoria La Fenice e mi sono esibita danzando in onore di Ezio Posso, per un omaggio alla diversità con la coreografia della dottoressa Emiliana Mariano.

Le emozioni sono state incredibili, la mia esibizione è piaciuta molto e alla fine ho vinto la fascia da finalista Miss Special Italia.
Appena ho ricevuto la fascia mi è stato chiesto “Te l’aspettavi?”. La mia risposta “No! Non me l’aspettavo affatto”.

Sono rimasta stupita e contenta, è il sogno di ogni donna quello di partecipare ad un concorso di bellezza, indossare abiti che ci facciano sentire bellissime e a nostro agio. Non è da tutti aprire il mondo della moda e delle sfilate a persone che si discostano dai classici canoni di bellezza. Partecipare a questo concorso e arrivare in finale mi ha permesso di lanciare un messaggio molto importante: “Anche le donne disabili vogliono e devono essere apprezzate“.

Un abbraccio amici
Grazia

Apri la chat
Contattami subito!