Il mio ritorno sul podio del tennis tavolo

Al Pala Livatino di Gela sabato 26/02 e domenica 27/02 si è disputato il 2° Torneo Nazionale Paralimpico di Tennis Tavolo. Ovviamente non potevo mancare, così ho deciso insieme a mio fratello di presentarmi al torneo con la nostra società Utopia Sport.

L’obiettivo era quello di tornare sul podio del tennis tavolo, proprio nell’anniversario dei 20 anni dal mio primo podio. L’arrivo della pandemia mi ha sicuramente scombussolata, turbando i miei equilibri e cambiando i miei programmi. Nonostante tutto però, ho sempre continuato i miei allenamenti con grande impegno e determinazione. In fondo sapevo che prima o poi sarei tornata a competere!

In questi 3 anni ho lavorato tantissimo insieme il mio mister, per potenziare le mie abilità di attaccante. Poi sono arrivate delle delusioni ai tornei, che purtroppo sono stati rinviati o annullati. Il fatto di essere stata positiva al covid-19 e le tante problematiche hanno di sicuro pesato sulla mia emotività, non certo sulla preparazione fisica.

Appena ho saputo di questo torneo nazionale a Gela, insieme a mio fratello, abbiamo deciso di dare una svolta e un ritorno di Utopia: la società che non si è mai arresa. Ci ho creduto fortemente al ritorno sul podio, anche se avevo una fortissima ansia di non farcela e di deludere le persone, tra cui anche il mio mister. Temevo di non riuscire a dare il massimo.

Conoscevo bene le avversarie che avrei affrontato e sentivo la competizione alla mia portata, ma purtroppo ha giocato la forte emotività. È bastato un secondo, una contestazione per alcuni punti, un servizio sbagliato e alcune situazioni che, essendo un’attaccante, alcune situazioni giocate dall’avversaria mi hanno messo in ansia. Ho avuto paura di non essere all’altezza.

Ed infine ecco il podio Singolare assoluto femminile classi 3/5:

1° posto: Rosaria Cariotti (Il Circolo Etneo)

2° posto: Anna Grazia Turco (Utopia Sport)

3° posto: Chiara Tallarita (Orizzonte)

Nonostante il rammarico di non aver dato il massimo e di non aver conquistato il primo posto, sono felice di aver raggiunto la seconda posizione e di aver partecipato a questo bellissimo torneo. Era da tempo che non si respirava aria di sana competizione e che non si condividevano momenti ed emozioni con altri atleti.

Sono ancor più contenta di aver partecipato con la mia società Utopia Sport. La mia Utopia si deve rialzare, è quella che crede nei valori, nella forza, nella testimonianza.

Ad oggi posso dire di sentirmi come un ago nella bilancia: stabile. Ma voglio a tutti i costi ritornare quell’atleta forte anche psicologicamente. Devo trovare la forza di sbloccare la paura e il prossimo obiettivo sarà il primo posto.

“C’è un circolo virtuoso nello sport: più ti diverti più ti alleni; più ti alleni più migliori; più migliori più ti diverti.”

Un abbraccio
Grazia

Contattami subito!